ASSI LIVE. Percorsi di inclusione per persone con disabilità post emergenza

ASSI LIVE. Percorsi di inclusione per persone con disabilità post emergenza

Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, si propone in un contesto caratterizzato dal perdurare dell'emergenza sanitaria, di proseguire i percorsi di acquisizione di competenze utili per una vita autonoma, incentivare la partecipazione ad attività di socializzazione, dare sollievo alle famiglie in difficoltà.

In particolare il progetto si struttura su due obiettivi specifici:

1) Potenziare risorse personali e autonomie, implementando servizi di sostegno a persone con disabilità a domicilio. 

2)Proporre occasioni di socializzazione e condivisione sicure per coloro che in questi mesi hanno subito maggiormente gli effetti dell’isolamento forzato, in particolare le persone con disabilità intellettivo relazionali, attraverso lo sport.

La modalità online e i nuovi servizi domiciliari permettono di garantire, nonostante i limiti imposti dall’epidemia, che le attività siano proposte in modo capillare sull’intero territorio della provincia di Belluno. 

Maggiori dettagli si possono trovare nel formulario pubblicato qui

 

Oltre la disabilità:percorsi innovativi per l'autonomia

Oltre la disabilità:percorsi innovativi per l'autonomia

Il progetto, sostenuto da un contributo di Fondazione Cariverona, ha come obiettivo la “riabilitazione sociale” della persona con disabilità, ovvero l’acquisizione e lo sviluppo di un autonomia globale. La persona, intesa nella sua integrità psico-fisica e con le proprie potenzialità, viene posta al centro del processo di crescita e di acquisizione di una maggiore autonomia, attraverso percorsi di empowerment.

L’azione A) Percorsi di vita indipendente prevede la definizione, in accordo con la persona con disabilità di un progetto personalizzato teso a garantire il massimo grado di autonomia possibile negli ambiti di vita quotidiana (casa, lavoro, tempo libero) e nella più ampia accezione di vita (sociale, sportiva, ricreativa, ecc.). Con ogni destinatario verrà condiviso un percorso personalizzato e adeguato alle proprie capacità e sarà scelto un volontario che avrà la funzione di tutor.

L’azione B) Partecipazione e integrazione prevede due tipologie di attività:

1. Percorsi di inclusione/integrazione sociale per bambini con disabilità della scuola dell’infanzia e primaria e per ragazzi con disabilità nella scuola secondaria.

2. Partecipazione a eventi e manifestazioni sul territorio finalizzati alla sensibilizzazione della cittadinanza e alla partecipazione attiva della persona con disabilità alla vita sociale.

E...state con ASSI. L'inclusione non va in vacanza

E...state con ASSI. L'inclusione non va in vacanza

Il progetto, che sarà attuato nel territorio del Comune di Sedico, è volto a implementare l’offerta di attività sportive e ricreative rivolte a bambini e ragazzi con disabilità nel periodo estivo, attivando contemporaneamente una rete di giovani volontari formati e nuove sinergie tra gli enti del territorio.

Nel dettaglio il progetto prevede di ampliare le attività dell’ASSI Onlus nel periodo estivo, dando continuità alle attività organizzate per supportare le persone con disabilità nei loro percorsi verso l’autonomia e la socializzazione. Allo stesso tempo, attraverso una collaborazione innovativa con l’ASD Tennis Club Sedico, sarà ampliata l’offerta del centro estivo Sportland, garantendo attività inclusive e dando quindi risposta ai bisogni delle famiglie con figli con disabilità sia fisica che intellettivo relazionale per il periodo estivo.

Per promuovere entrambe queste iniziative e, soprattutto, rendere sostenibile e replicabile l’iniziativa in futuro, è previsto un percorso formativo rivolto a giovani volontari al fine di avvicinarli al tema della disabilità in modo leggero e partecipativo e creare così una rete solidale a sostegno dei coetanei e delle famiglie.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Formulario Estate con ASSI

ASSI al centro

ASSI al centro

Il progetto “ASSI al centro – Iniziative per lo sviluppo di un Centro per l’Autonomia” nasce dalla pluriennale esperienza dell’ASSI Onlus nell’organizzazione e gestione di attività ed iniziative a favore di persone con disabilità, in un’ottica di acquisizione di autonomia e di piena integrazione nella società.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Nello specifico il progetto prevede l’attivazione di percorsi di autonomia, basati sia su attività individuali che di gruppo, rivolti a persone con disabilità, che coprano tutte le aree della vita quotidiana: abitare in autonomia, benessere psicofisico, attività sportive e ricreative, lavoro, mobilità. Le attività e le iniziative progettuali si fondano sulla convinzione che solo le persone con disabilità, che già hanno affrontato con successo un percorso di ri-acquisizione della piena autonomia, possano stimolare altre persone nella medesima condizione a valorizzare le proprie risorse e abilità residue e ad acquisire competenze utili per una vita autonoma. Per questo tutti i percorsi e le attività proposte sono organizzate e sviluppate da persone con disabilità a favore di altre persone con disabilità.

 Formulario ASSI al centro

Sicuramente abili

Sicuramente abili

La sicurezza in ambiente domestico e lavorativo può essere gestita in autonomia dalle persone con disabilità. Come? Lo abbiamo visto con il progetto Sicuramente Abili, promosso dal Comitato d’Intesa e dallo Sportello sicurezza del CSV Belluno che, grazie al contributo dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Belluno, ci ha permesso si studiare e sperimentare tecniche per la gestione delle emergenze in autonomia.

Dolomiti accessibili

Dolomiti accessibili

Il progetto “Dolomiti Accessibili”, promosso e coordinato dalla [Fondazione Dolomiti UNESCO] intende fornire un’esperienza diretta di questo straordinario ambiente naturale a tutte le persone che lo visitano o lo abitano, indipendentemente dal grado di abilità in cui si trovano, appoggiandosi e valorizzando la predisposizione naturale del contesto dolomitico ad un’accessibilità sostenibile. Molti sono i percorsi mappati, in parte da ASSI Onlus, e accessibili a persone con limitate capacità motorie. Sul sito [www.visitdolomites.com] è presente una banca dati, estesa a tutte le Dolomiti UNESCO, dove è possibile scaricare gli itinerari accessibili. 

 

ASSOCIATI

ASSOCIATI

Scopri come diventare nostro socio
SOSTIENICI

SOSTIENICI

Scopri come aiutarci, dando il tuo contributo
CONTATTACI

CONTATTACI

Per qualunque consulenza o informazione