La consueta attività motoria del lunedì sera subisce una piccola variazione di orario, e a partire da lunedì 20 febbraio l'appuntamento presso la palestra delle scuole “Romolo Dal Mas” di Cavarzano verrà anticipato dalle ore 19:00 alle ore 20:30.
Tale orario verrà rispettato fino alla sospensione estiva.

Vi segnaliamo questa bella iniziativa organizzata dal G.S. OVI-SODI in collaborazione con il comitato Parrocchiale sagra di Levego-Sagrogna.Si tratta di un concorso fotografico aperto a tutti che quest’anno ha come tema: NON FERMARTI! Immagini in movimento.

Si può partecipare con al max 2 fotografie in formato 20x30 entro e non oltre il 12 gennaio 2012, il regolamento completo e il modulo d’iscrizione lo potete trovare nel sito: www.caibelluno.it

Strepitoso successo per la manifestazione che sabato scorso ha visto protagonisti 600 bambini tra scuole elementari e medie e alcuni atleti disabili che hanno fatto sperimentare di persona cosa voglia dire fare sport in carrozzina.

Il messaggio che tale evento ha voluto divulgare è quello di sensibilizzare sempre di più le persone a creare una società migliore per tutti e che integri senza distinzioni  persone disabili e non...

Sabato 22 ottobre presso il palazzetto dello sport di Sedico a partire dalle ore 9:30, si svolgerà la manifestazione “DISABILITÀ, BAMBINI, SPORT: UNA SFIDA PER CRESCERE”.

Evento fortemente voluto dal nostro presidente Oscar De Pellegrin in collaborazione con la Società GIESSE Gestione Sinistri di Nicola Barchet e il Consorzio Bim Piave, per far conoscere ai ragazzi delle scuole le difficoltà quotidiane e le sfide sportive che affrontano le persone disabili, permettendo anche a loro di provare in prima persona tali situazioni.

Di seguito l'invito che spiega l'evento: Invito scuole 22 ottobre 2011

e il comunicato stampa:  SABATO 22 A SEDICO L'EVENTO DISABILITA' BAMBINI SPORT_ UNA SFIDA PER CRESCERE

Bilancio sicuramente positivo per la nostra prima partecipazione in gara a livello agonistico....

33° posizione su 40 squadre totali, ma con risultati di spicco sia per quel che riguarda la prova in carrozzina, dove Giandomenico Sartor ha percorso la bellezza di 20.064 m facendo segnare la miglior prestazione assoluta, e con il giovane Nani Eddi che si aggiudica il premio del Panathlon per la miglior prova tra gli under 18 percorrendo nella sua ora 16.234 m.

Una nota di merito va a tutti quelli hanno partecipato e contribuito al risultato della nostra squadra, ma sicuramente un plauso va a Ivano Da Canal e Sandro Dal Farra che hanno avuto la forza e la grinta di fare l'ora in pista con la carrozzina.

Dopo l’entusiasmante partecipazione dello scorso anno non potevamo esimerci dal riconfermare la nostra presenza a questa manifestazione sportiva.

Quest’anno però non sarà più una partecipazione promozionale ma saremo anche noi in gara con il nome “Insieme con Assi”. La prestazione non si farà più con le handbike ma si parteciperà con le carrozzine olimpiche (una carrozzina ad autospinta ideata per le competizioni sportive). La squadra sarà formata sia da disabili che normodotati che insieme a noi correranno per aiutarci a completare le 24 ore di gara.

Nuova manifestazione sportiva senza fini di lucro per gli amanti del nuoto. Nella piscina Comunale di Belluno si svolge infatti il 4 giugno la prima edizione di Vascalonga - Primo Trofeo Panathlon, una staffetta a squadre 18x20: 6 ore di nuoto all'insegna della Solidarietà. Inizio ore 14 e termine ore 20.

Anche l’Assi parteciperà con una squadra composta principalmente da atleti disabili con lo scopo di divulgare la nostra associazione e di portar sempre di più a contatto della gente la nostra realtà per favorirne l’integrazione.

Sabato 29 maggio una buona rappresentanza di soci Assi ha partecipato all'inaugurazione dell'anello naturalistico creato in Val Canzoi, percorso improntato  per il turismo sociale, con lo scopo quindi di permettere anche alle persone disabili di toccare con mano le caratteristiche dell' ambiente alpino.

L'aspetto importante che è stato fatto notare dal nostro presidente, Oscar De Pellegrin, alle autorità presenti e a chi poi dovrà gestire il sentiero è che vista la conformazione del circuito e le pendenze importanti sia necessario precisare e informare i visitatori che l'accessibilità ai disabili è possibile purchè accompagnati.

ASSOCIATI

ASSOCIATI

Scopri come diventare nostro socio
SOSTIENICI

SOSTIENICI

Scopri come aiutarci, dando il tuo contributo
CONTATTACI

CONTATTACI

Per qualunque consulenza o informazione