Una delegazione dell’Assi si è recata a Mestre, lo scorso 4 settembre, per conoscere la realtà della Polisportiva Terraglio. Il presidente ci ha esposto scopi e finalità dell’Associazione, oltre ai vari passaggi e le trasformazioni che, nell’arco di un ventennio, hanno portato la Polisportiva a un livello di eccellenza. È stato un incontro molto proficuo sotto tutti gli aspetti: un appuntamento che ci ha arricchito e nel quale abbiamo potuto toccare con mano una realtà molto ben avviata e con ottime finalità. Questa collaborazione proseguirà sicuramente anche in futuro: non a caso, il presidente della Polisportiva, a breve, sarà ospite nella nostra sede.

Domenica 31 agosto, la casa degli Alpini di Nate, a Trichiana, ha fatto da cornice al pranzo annuale ASSI-ANGLAT. La splendida ospitalità che le penne nere ci riservano ogni volta e lo squisito spiedo hanno reso speciale una giornata di festa, in cui quasi cento tra associati e amici si sono ritrovati per trascorrere alcune ore in amicizia e armonia.

Un appuntamento fisso è rappresentato dalla gara di pesca a Soverzene, presso i Laghetti "Lino De Pra": un’iniziativa che ogni anno riscuote sempre maggiore successo. Per ben due volte abbiamo dovuto rinviare l’organizzazione a causa del maltempo, ma finalmente il 26 agosto i nostri pescatori si sono cimentati in questa simpatica sfida, nella quale ha primeggiato Davide. Al termine della gara, siamo stati ospiti dei gestori dei laghetti, veri maestri nel preparare una grigliata con parte delle trote pescate. E gustate poi tutti insieme in allegria. La bellezza del luogo e la piacevole compagnia hanno permesso anche a chi non ha pescato di vivere una splendida giornata all’aria aperta. 

Anche quest’anno, alcuni ciclisti ASSI hanno partecipato al Giro del lago, la manifestazione celebre anche per la raccolta fondi destinata alla struttura che offre assistenza ai malati oncologici di Aviano. Domenica 17 agosto, Oscar, Marcel, Ivano, Davide e Daniele - ma anche i “motorizzati” Loris e Rinaldo - hanno completato i 17 km del tracciato. E, al termine della gara, si sono ritrovati a pranzo, in compagnia, sotto i tendoni allestiti per la corsa non competitiva.

La collaborazione con altri gruppi, così sensibili al sociale, è sempre molto importante nel percorso di crescita e divulgazione della nostra giovane associazione.

Prosegue con soddisfazione il progetto d’integrazione “Asino chi legge”. Progetto che l’Assi ha subito accolto con piacere e che prevede letture all’aperto arricchite da laboratori e da un approccio ludico con l’asino, grazie al prezioso aiuto di Simone Palma (onoterapista ed educatore).

La primavera e l’estate ci hanno visto impegnati in più incontri sul territorio. Ad aprile siamo stati invitati nella valle di San Lucano con l’asinello Peter e più di 50 bambini di età comprese tra i 3 e i 12 anni: tutti loro, insieme ai genitori, hanno dimostrato di gradire le attività proposte. Oltre alle letture, sono stati particolarmente apprezzati i laboratori di semina e pittura: bello davvero vedere impegnati in queste attività bambini e adulti.

Sabato 19 luglio, i nostri soci si sono ritrovati alla Bocciofila di Cavarzano per la consueta gara di bocce. Magnifica accoglienza, grande cordialità e disponibilità da parte degli organizzatori, per una giornata davvero splendida: tra noi, anche il presidente del CIP Veneto, Ruggero Vilnai. A dare vita alla competizione, sui quattro campi di bocce, hanno contribuito una serie squadre miste, formate da tre giocatori (ASSI ed esperti). E fra gli ASSI sono nati dei futuri campioni di questa appassionante disciplina. 

Lo scorso 16 luglio, a Limana, in occasione della consueta corsa non competitiva “Dussoi Cori de not”, gli organizzatori hanno fortemente voluto coinvolgere gli atleti ASSI in handbike in una sorta di staffetta con i campioni locali di skiroll. E, novità di quest’anno, anche con alcuni arcieri della compagnia “Arcieri del Piave”: ognuno di loro, posizionato di fronte al municipio, aveva il compito di realizzare il punteggio stabilito nel minor tempo possibile, diventando così parte della staffetta. La formula è piaciuta tantissimo e Davide, Ivano, Daniele De Michiel, Daniele Grandelis, Sandro Dal Farra ed Eros Sacchet, in squadra ciascuno con un atleta di skiroll, fra cui il grandissimo Pietro Piller Cottrer, hanno dato vita ad un’emozionante staffetta tra le strade limanesi. Con questa manifestazione gli organizzatori vogliono continuare a perseguire gli obiettivi di cui l’ASSI si è fatta carico, dimostrando che è possibile creare le condizioni per favorire il percorso di una persona con disabilità verso l’autosufficienza e motivarla a una vita sociale attiva.

Sabato 12 luglio, la località Fiames ha abbracciato una bellissima e importante manifestazione: “Una vetta per Gianca”. Lo scopo dell’evento? Raccogliere fondi per l’associazione La Colonna, che sostiene la ricerca per le lesioni midollari. Erano presenti all’appuntamento diversi campioni dello sport, tra cui vari giocatori della nazionale di rugby e una rappresentativa della nazionale di wheelchair rugby, guidata dal capitano Davide Giozet. 

ASSOCIATI

ASSOCIATI

Scopri come diventare nostro socio
SOSTIENICI

SOSTIENICI

Scopri come aiutarci, dando il tuo contributo
CONTATTACI

CONTATTACI

Per qualunque consulenza o informazione