• MIGLIORIAMO LA NOSTRA VITA

    ASSI

    MIGLIORIAMO
    LA NOSTRA VITA

    L’ASSI - Associazione Sociale Sportiva Invalidi Onlus è un’Associazione di Promozione Sociale, promossa da persone con disabilità ...

    SCOPRI DI PIÙ

  • LO SPORT È PER TUTTI

    SPORT ASSI

    LO SPORT
    È PER TUTTI

    Sport ASSI è una società sportiva nata nel 2016, come ramo sportivo dell’ASSI Onlus. Sport ASSI fa parte del CIP Comitato Paralimpico Italiano ed è affiliata alla ..

    SCOPRI DI PIÙ

ASSOCIATI

ASSOCIATI

Scopri come diventare nostro socio
SOSTIENICI

SOSTIENICI

Scopri come aiutarci, dando il tuo contributo
CONTATTACI

CONTATTACI

Per qualunque consulenza o informazione

Vengo anch'io nelle Dolomiti Bellunesi

Vengo anch'io nelle Dolomiti Bellunesi

Vi presentiamo la nostra web app Vengo anch'io nelle Dolomiti Bellunesi.

Frutto dell'esperienza dei soci ASSI nella mappatura di ambienti, strutture e percorsi accessibili, grazie anche alla collaborazione di enti pubblici come i Comuni, la Provincia e di realtà quali la Fondazione Dolomiti UNESCO, questa innovativa web app apre le porte al turismo "per tutti" in Provincia di Belluno.

La web app è accessibile a questo indirizzo dolomitiaccessibili.it, ottimizzata per essere utilizzata da smartphone o tablet.
Entrando troverete una mappa, qui è possibile scoprire percorsi accessibili, punti panoramici, luoghi di interessa culturale come musei e monumenti, ma anche servizi quali farmacie e parcheggi riservati alle persone con disabilità. Le informazioni per ciascun luogo comprendono sia quelle legate all'accessibilità motoria, ma anche quelle legate alle disabilità sensoriali.
Potrete navigare sia indicando il Comune di partenza e il raggio nel quale muovervi, sia selezionando categorie e attività desiderate.
Al fine di rendere Vengo anch'io nelle Dolomiti Bellunesi un importante strumento a sostegno del turismo "per tutti" in Provincia di Belluno, anche in vista delle Parlimpiadi del 2026, l'app sarà progressivamente implementata con l'aggiunta di strutture ricettive, ristoranti e locali accessibili.
 
Se vuoi contribuire ad arricchire Vengo anch'io nelle Dolomiti Bellunesi  con nuovi dettagli ed informazioni utili alle persone con disabilità scrivi una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattaci sulla pagina Facebook ASSI APS Onlus.
 
L'app è stata realizzata grazie al contributo della Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell'ambito del progetto Progettiamo l'inclusione.
La montagna per tutti

La montagna per tutti

Il progetto “La montagna per tutti. Accessibilità e inclusione sui sentieri della Valbelluna e nei fondivalle dolomitici”, sostenuto da Cortina Banca, ha come obiettivo valorizzare il nostro territorio, facendone scoprire le bellezze anche alle persone con disabilità.
Il lavoro fatto di valutazioni sulla carta, svariati km con le nostre carrozzine e Triride, tentativi fruttuosi e qualche dietro front su terreni troppo complessi, accompagnati da preziosi volontari è durato quasi due anni. Con questa pubblicazione possiamo finalmente accompagnarvi su 14 nuovi itinerari che coprono l’intera Provincia di Belluno. I percorsi mappati sono suddivisi per difficoltà e sono stati tutti personalmente testati da persone con disabilità fisica.

Nella brochure consultabile qui La montagna per tutti troverete 14 percorsi di cui 6 in Valbelluna, 2 in Agordino, 3 in Alpago, 2 in Cadore, 1 in Comelico, con indicazioni per l'accesso e la percorrenza.

Poichè siamo in montagna, raccomandiamo sempre, prima di partire di informarsi sulel condizioni del percorso presso gli Uffici Turistici della zona.

 

Progettiamo l'inclusione

Progettiamo l'inclusione

Il progetto, finanziato dall Regione del Veneto con risorse Statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, muove dalla necessità di avviare nuove forme di coinvolgimento dei giovani e del mondo della scuola rispetto alle tematiche della disabilità, dell’inclusione sociale e dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

Il progetto si propone da un lato di mantenere costante l’impegno dell’associazione nel mondo scolastico e dell’altro di attivarsi sul territorio con un approccio partecipativo che favorisca nuove modalità di interazione tra i cittadini in un’ottica di rigenerazione urbana in chiave accessibile e inclusiva. Inoltre ci si propone l’obiettivo di sensibilizzare le amministrazioni comunali del territorio al fine di attuare concretamente i PEBA, Piani Abbattimento Barriere Architettoniche. Nel lungo periodo questo si traduce in azioni propedeutiche e orientative rispetto ai temi dell’accessibilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche in vista delle Paralimpiadi di Milano Cortina 2026. La rete di soggetti che collaboreranno al progetto è costituita dall’Ufficio Scolastico – Ambito territoriale di Belluno, dagli istituti scolastici superiori della provincia che saranno coinvolti tramite l’Ufficio stesso e dalla Scuola Edile di Sedico. Parallelamente saranno informati i Comuni e saranno coinvolti gli assessori all’urbanistica e gli uffici tecnici nelle azioni rivolte alla cittadinanza.

Maggiori dettagli si possono trovare nel formulario pubblicato qui

ASSI LIVE. Percorsi di inclusione per persone con disabilità post emergenza

ASSI LIVE. Percorsi di inclusione per persone con disabilità post emergenza

Il progetto, finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, si propone in un contesto caratterizzato dal perdurare dell'emergenza sanitaria, di proseguire i percorsi di acquisizione di competenze utili per una vita autonoma, incentivare la partecipazione ad attività di socializzazione, dare sollievo alle famiglie in difficoltà.

In particolare il progetto si struttura su due obiettivi specifici:

1) Potenziare risorse personali e autonomie, implementando servizi di sostegno a persone con disabilità a domicilio. 

2)Proporre occasioni di socializzazione e condivisione sicure per coloro che in questi mesi hanno subito maggiormente gli effetti dell’isolamento forzato, in particolare le persone con disabilità intellettivo relazionali, attraverso lo sport.

La modalità online e i nuovi servizi domiciliari permettono di garantire, nonostante i limiti imposti dall’epidemia, che le attività siano proposte in modo capillare sull’intero territorio della provincia di Belluno. 

Maggiori dettagli si possono trovare nel formulario pubblicato qui

 

Oltre la disabilità:percorsi innovativi per l'autonomia

Oltre la disabilità:percorsi innovativi per l'autonomia

Il progetto, sostenuto da un contributo di Fondazione Cariverona, ha come obiettivo la “riabilitazione sociale” della persona con disabilità, ovvero l’acquisizione e lo sviluppo di un autonomia globale. La persona, intesa nella sua integrità psico-fisica e con le proprie potenzialità, viene posta al centro del processo di crescita e di acquisizione di una maggiore autonomia, attraverso percorsi di empowerment.

L’azione A) Percorsi di vita indipendente prevede la definizione, in accordo con la persona con disabilità di un progetto personalizzato teso a garantire il massimo grado di autonomia possibile negli ambiti di vita quotidiana (casa, lavoro, tempo libero) e nella più ampia accezione di vita (sociale, sportiva, ricreativa, ecc.). Con ogni destinatario verrà condiviso un percorso personalizzato e adeguato alle proprie capacità e sarà scelto un volontario che avrà la funzione di tutor.

L’azione B) Partecipazione e integrazione prevede due tipologie di attività:

1. Percorsi di inclusione/integrazione sociale per bambini con disabilità della scuola dell’infanzia e primaria e per ragazzi con disabilità nella scuola secondaria.

2. Partecipazione a eventi e manifestazioni sul territorio finalizzati alla sensibilizzazione della cittadinanza e alla partecipazione attiva della persona con disabilità alla vita sociale.

E...state con ASSI. L'inclusione non va in vacanza

E...state con ASSI. L'inclusione non va in vacanza

Il progetto, che sarà attuato nel territorio del Comune di Sedico, è volto a implementare l’offerta di attività sportive e ricreative rivolte a bambini e ragazzi con disabilità nel periodo estivo, attivando contemporaneamente una rete di giovani volontari formati e nuove sinergie tra gli enti del territorio.

Nel dettaglio il progetto prevede di ampliare le attività dell’ASSI Onlus nel periodo estivo, dando continuità alle attività organizzate per supportare le persone con disabilità nei loro percorsi verso l’autonomia e la socializzazione. Allo stesso tempo, attraverso una collaborazione innovativa con l’ASD Tennis Club Sedico, sarà ampliata l’offerta del centro estivo Sportland, garantendo attività inclusive e dando quindi risposta ai bisogni delle famiglie con figli con disabilità sia fisica che intellettivo relazionale per il periodo estivo.

Per promuovere entrambe queste iniziative e, soprattutto, rendere sostenibile e replicabile l’iniziativa in futuro, è previsto un percorso formativo rivolto a giovani volontari al fine di avvicinarli al tema della disabilità in modo leggero e partecipativo e creare così una rete solidale a sostegno dei coetanei e delle famiglie.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Formulario Estate con ASSI

ASSI al centro

ASSI al centro

Il progetto “ASSI al centro – Iniziative per lo sviluppo di un Centro per l’Autonomia” nasce dalla pluriennale esperienza dell’ASSI Onlus nell’organizzazione e gestione di attività ed iniziative a favore di persone con disabilità, in un’ottica di acquisizione di autonomia e di piena integrazione nella società.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Nello specifico il progetto prevede l’attivazione di percorsi di autonomia, basati sia su attività individuali che di gruppo, rivolti a persone con disabilità, che coprano tutte le aree della vita quotidiana: abitare in autonomia, benessere psicofisico, attività sportive e ricreative, lavoro, mobilità. Le attività e le iniziative progettuali si fondano sulla convinzione che solo le persone con disabilità, che già hanno affrontato con successo un percorso di ri-acquisizione della piena autonomia, possano stimolare altre persone nella medesima condizione a valorizzare le proprie risorse e abilità residue e ad acquisire competenze utili per una vita autonoma. Per questo tutti i percorsi e le attività proposte sono organizzate e sviluppate da persone con disabilità a favore di altre persone con disabilità.

 Formulario ASSI al centro

Sicuramente abili

Sicuramente abili

La sicurezza in ambiente domestico e lavorativo può essere gestita in autonomia dalle persone con disabilità. Come? Lo abbiamo visto con il progetto Sicuramente Abili, promosso dal Comitato d’Intesa e dallo Sportello sicurezza del CSV Belluno che, grazie al contributo dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Belluno, ci ha permesso si studiare e sperimentare tecniche per la gestione delle emergenze in autonomia.

Dolomiti accessibili

Dolomiti accessibili

Il progetto “Dolomiti Accessibili”, promosso e coordinato dalla [Fondazione Dolomiti UNESCO] intende fornire un’esperienza diretta di questo straordinario ambiente naturale a tutte le persone che lo visitano o lo abitano, indipendentemente dal grado di abilità in cui si trovano, appoggiandosi e valorizzando la predisposizione naturale del contesto dolomitico ad un’accessibilità sostenibile. Molti sono i percorsi mappati, in parte da ASSI Onlus, e accessibili a persone con limitate capacità motorie. Sul sito [www.visitdolomites.com] è presente una banca dati, estesa a tutte le Dolomiti UNESCO, dove è possibile scaricare gli itinerari accessibili. 

Asino chi legge

Asino chi legge

Il progetto prevede delle letture animate in un ambiente bucolico per far conoscere ai ragazzi esperienze legate all’ambiente che li circonda, come la semina, o laboratori mirati secondo le stagioni. Valore aggiunto del progetto è l’onoterapia, l’asino è infatti un animale mansueto, sa stare al passo con i ragazzi (soprattutto con quelli in difficoltà) ed è un grande traduttore di emozioni per chi non sa esprimerle. Obiettivi: -promuovere il piacere all’ascolto e alla lettura. -promuovere l’attenzione e la sensibilità al diverso, inteso non come limite ma come promozione della disabilità nell’ottica del poter fare. A chi è rivolto: Bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria

Favolando

Favolando

È un progetto di lettura di favole e leggende (dipende dall’età dei bambini) usando strumenti non convenzionali che possano stimolare la curiosità e la voglia di ascoltare. Le letture vengono fatte con la valigetta Kamiscibai (valigetta giapponese usata un tempo dai lettori di “strada” nelle piazze) o con la proiezione di immagini. Alle letture possono essere abbinati laboratori creativi Obiettivi: -promuovere il piacere all’ascolto e alla lettura. -promuovere l’attenzione e la sensibilità al diverso, inteso non come limite ma come promozione della disabilità nell’ottica del poter fare. -promuovere il recupero delle tradizioni e valorizzare il territorio e le tradizioni, attraverso il racconto di leggende e proposte di laboratori a tema. A chi è rivolto: Bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria

 

Attività motoria 

Sedute di attività fisico-motoria di gruppo con personale specializzato in attività motoria preventiva e adattativa.

Sedico
Lunedì dalle 17.00 alle 18.30

CONTATTACI

A CHI CI RIVOLGIAMO

A coloro che per qualsiasi causa vivono una condizione di disabilità sia motoria, che congenita o acquisita, a persone con disabilità fisica associata a lievi deficit cognitivi, comunque in tutte quelle forme di disabilità dove è possibile raggiungere una forma di autonomia e relazioni con gli altri; A coloro, abili e disabili, che condividono i nostri progetti e i nostri obiettivi per creare un ambiente in cui tutti si sentano perfettamente integrati nella collettività; Ai giovani, per offrire un’esperienza reciproca di integrazione sociale e culturale.

SPORTELLI, CORSI E ALTRE INIZIATIVE

Un percorso verso una maggiore autonomia deve necessariamente considerare tutti gli aspetti della vita quotidiana.
Per questo all’ASSI organizziamo tantissimi corsi e iniziative diverse.

Rieducazione funzionale

Attività di mantenimento e di rieducazione fisica e funzionale, individuale e in autonomia, seguita da fisioterapisti.

Sedico
Giovedì dalle 14.30 alle 18.00

Pieve di Cadore
Venerdì dalle 10.00 alle 12.00

CONTATTACI

COME OPERIAMO

Operiamo come un centro per l’autonomia:

  • ascoltiamo le esigenze delle persone e forniamo loro informazioni riguardanti le attività e gli obiettivi dell’ ASSI;
  • proponiamo di partecipare alle nostre attività in modo tale da toccare con mano la realtà della nostra associazione;
  • forniamo un supporto specialistico personalizzato al bisogno della persona;
  • costruiamo e monitoriamo un percorso individuale di crescita.

Collaborando con istituzioni, enti pubblici e privati del territorio:

  • ci confrontiamo e costruiamo relazioni;
  • proponiamo e sviluppiamo idee e progetti innovativi;
  • promuoviamo eventi di sensibilizzazione e formazione.

COSA FACCIAMO

 Operiamo come un centro per l’autonomia, muovendo dal presupposto che proprio le persone con disabilità che si sono affermate nella vita, siano i migliori promotori di un approccio incentrato sul self-empowerment, ovvero sul raggiungimento della maggiore autonomia possibile, focalizzandosi sulle proprie risorse e abilità residue e sull’acquisizione di nuove competenze. In questo senso tutte le attività sono proposte, organizzate e sviluppate da persone con disabilità a favore di altre persone con disabilità, secondo una metodologia peer to peer.

All’ASSI i soci con disabilità e i professionisti operano accanto alla persona con disabilità al fine di:

  • potenziare l’autonomia fisica in ogni ambito delle attività di vita quotidiana;
  • avvicinare all’attività sportiva;
  • fornire sostegno psicologico;
  • favorire l’acquisizione di competenze per la vita quotidiana in ambiente domestico
  • promuovere una vita sociale attiva, attraverso attività ricreative e di socializzazione;
  • sostenere l’inserimento o il reinserimento lavorativo;
  • conoscere e far valere i propri diritti.
map assi

LA NOSTRA SEDE

Via Villa, 7
32036 Sedico
BELLUNO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F. 93043460257
Registro ONLUS: 21265
Registro Veneto APS n. PS/BL0099