Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

ASSOCIARSI

scopri come diventare socio della nostra associazione

DONA

scopri come aiutarci, danto il tuo contributo

CONTATTACI

per qualunque consulenza o informazione

0ScAr

L’ASSI scala il Pelmo. O meglio, il Pelmo d’Oro: tra i vincitori del prestigioso premio, infatti, spicca anche il presidente della nostra associazione, Oscar De Pellegrin. Al pluricampione paralimpico va il premio speciale Dolomiti Unesco, introdotto dalla Fondazione in ricordo di Sergio Reolon. Grazie alla sua attività e all’impegno sul tema dell’accessibilità, Oscar ha saputo interpretare al meglio il ruolo di ambasciatore dolomitico dei valori Unesco. E merita quindi il riconoscimento, istituito dalla Provincia di Belluno nel 1998.
La consegna avverrà sabato 28 luglio a Rocca Pietore. «Giunto alla ventunesima edizione - spiegano i promotori - il premio ha lo scopo di valorizzare la cultura alpina sulle Dolomiti bellunesi. L’obiettivo è legato al riconoscimento dei particolari meriti acquisiti da persone fisiche, enti pubblici e privati, associazioni e sodalizi nell’ambito dell'alpinismo e della solidarietà alpina, della tutela e valorizzazione dell’ambiente e delle risorse montane, della conoscenza e promozione della cultura, della storia e delle tradizioni della montagna bellunese».
Oltre a Oscar De Pellegrin, l’elenco dei premiati comprende Maurizio Giordani per l’alpinismo in attività, Josep Manuel Anglada per la carriera alpinistica, Marco Paolini per la cultura, il Suem 118 di Pieve di Cadore per la solidarietà, mentre i premi speciali coinvolgeranno pure Ivo Andrich e Costantino Costantin, e le menzioni per l’accoglienza spettano a Monica Campo Bagatin e Ugo Pompanin.

Corrinsieme Quantin Assi 2018

Il timbro dell’ASSI alla terza edizione della pedonata “Corri Quantinsieme”. Un’edizione caratterizzata da una finalità ben precisa: raccogliere proventi in favore di un progetto di Insieme Si Può, dedicato alle scuole professionali in Uganda. Queste strutture offrono una formazione e un futuro a centinaia di ragazze e ragazzi.
Com’è andata nel paese in comune di Ponte nelle Alpi? Ce lo racconta la nostra Sara Montini: «L’ASSI era presente a Quantin sia come partecipante alla gara, sia come organizzatore dell’evento con Insieme si può e il locale Gruppo sportivo. Alla luce della precedente esperienza positiva con la Dumia e il Comitato d’intesa, abbiamo deciso di portare avanti questa collaborazione. Tanto è vero che hanno partecipato all’evento con noi per spingere le carrozzine. Quest’anno i percorsi erano tre: da 2, 4 e 8 chilometri. A causa del terreno rovinato dal maltempo, ci siamo cimentati nel tracciato più breve, che passava nel centro di Quantin. Il primo classificato per la 2 km è stato il mitico Gabriel, seguito a ruota da Alessia (seconda) e Sara (terza). La serata è poi continuata in allegria e buona compagnia sotto il tendone, dove abbiamo cenato. Anche con Oscar e la moglie Edda, i quali, nel frattempo, ci avevano raggiunti. Prima delle premiazioni, Oscar ha presentato la biografia “Ho fatto centro” e proiettato un video sul libro».

CERCA